il Giappone in Italia


Kokkuri san

Si parla del più famoso gioco horror giapponese.

E' giocato soprattutto da studenti che vogliono entrare in contatto con gli spiriti, chiedendo del futuro.

Alcuni chiedono la data delle loro morte.

Si usa una lavagna particolare su cui si mette una moneta che verrà poi spostata dallo spirito richiamato, ma si rischia di aprire la porta degli inferi e di venire posseduti.

Kokkuri san è il nome dello spirito che si richiama prima di fare una domanda.

"Diventerò ricco e famoso?", "chi mi ama?". Sono queste alcune domande ricorrenti.

Per giocare a Kokkuri san, si ha bisogno di almeno due persone, un foglio, una penna e una moneta.

Si disegna un torii rosso sul foglio, che rappresenta la porta d'accesso con l'aldilà, si apre quindi una porta o una finestra per permettere allo spirito di entrare.

Si mette la moneta sul torii tenendola con le dita di tutti i partecipanti.

Si richiama dunque lo spirito: "Kokkuri san, Kokkuri san, se ci sei sposta la moneta".

A questo punto si fa una domanda. Si aspetta dunque che la moneta si sposti verso le lettere in hiragana scritte precedentemente sul foglio, sotto il torii, formando pian piano una frase che dia la risposta alla domanda espressa.

Accanto al torii troviamo un "si" alla sinitra e un "no" alla destra.

Terminato il gioco, si chiede allo spirito di tornare da dove è venuto. La moneta quindi dovrebbe spostarsi verso il "si" e poi verso il torii.

Concluso il tutto bisogna distruggere il foglio, facendolo in tanti pezzettini o bruciandolo ed entro il giorno dopo bisogna spendere la moneta usata per il gioco.

Il gioco non è di per se pericoloso, ma se si ricevono risposte che non si aspettano potrebbe causare depressione e paura per il futuro.

—————

Indietro