il Giappone in Italia


Una giapponese a Roma

Una giapponese a Roma

Questo brano, cantato da Kahimi Karie, è ricompreso nel genere musicale Shibuya-kei (sottogenere pop anni 90).

Il brano è del 1995 e nella versione originale, non cesurata, appariva anche il testo "Cazzo di Dio, Santa Madonna", poi appunto eliminato.

Ecco il BRANO ed a seguire il testo integrale scritto da Mumus:

Giapponese a Roma
(Mumus)
 
Sono piccola come Lolita
(Una Giapponese a Roma)
Sono una ragazza sola
(Una Giapponese a Roma)
 
Con la mia Vespa
(Una Giapponese a Roma)
Voglio fare la ginnastica artistica
(Una Giapponese a Roma)
 
Modernista, Futurista
Il Duce è Fascista
Una Giapponese, bella ragazza
Solo con la mia Vespa
Via del Corso, Villa Borghese
Due cappucini per piacere
Cazzo di Dio, Santa Madonna *
Una Giapponese a Roma
 
Ai giardini di Villa Borghese
(Una Giapponese a Roma)
Voglio mangiare i gelati
(Una Giapponese a Roma)
 
Modernista, futurista
Manifestazione qualunquista
Al Gianicolo
Sotto
Gli alberi di limone nel grotto
Vogio scopare, fare l'amore
Con i ragazzi di Trastevere
Modernista, Futurista
Una Giapponese a Roma
 
Marinetti mangia gli spaghetti
Giorgio de Chirico beve cappucini
I ragazzi di Trastevere
Con le Lambrette e i Lamborghini
Io sono la vostra prima ballerina
Io sono prima donna discoteca
 
Andiamo
Allegri
Al mare in Cinquecento
Guarda il panorama
Sulla Cristoforo Colombo
Madre mia, la mare
E' come una bella pittura
Voglio trovare la dolce vita