il Giappone in Italia


Tanuki

Tanuki

Tanuki Bayashi: fa parte dei 7 misteri di Honjo (Tokyo). La leggenda narra che un monaco raccontò ad un uomo, fermatosi al tempio, che di notte se prestava attenzione, poteva udire dalla foresta il suono dei tamburi; così, l'uomo, rimasto sveglio per tutta la notte, riuscì a sentire quello strano rumore e incuriosito si avviò nel bosco e con sua grande sorpresa trovò dei Tanuki ( una specie di procioni) che battendo con le zampe sulla pancia, riproducevano un suono simile a quello del tamburo ( questa pratica viene chiamata Arasuzumi). Le storie sui Tanuki iniziarono a svilupparsi intorno al periodo Edo. 

Si pensava che questi animaletti suonassero la loro pancia per stregare gli uomini o per divertirsi. Simpatici, furbi ma anche molto dispettosi... Molte storie raccontano di alcuni Tanuki che, avendo il dono di trasformarsi in qualsiasi cosa, si burlavano degli uomini. Di solito vengono rappresentati con una grande pancia e con un grosso scroto, simbolo di fertilità. In Giappone si possono trovare nei templi o fuori i ristoranti (se ci fate caso, vengono rappresentati sempre con una bottiglia di sake). Si crede che i Tanuki siano la reincarnazione di oggetti vecchi di cento anni.

(Valentina Panicali)

—————

Indietro