il Giappone in Italia


Riprologo

Lezioni di giapponese II stagione

 

sottotitolo: impariamo a raggiungere un livello che ci permetta di intraprendere una conversazione decente con un sollevantiano medio (almeno del primo anno d'asilo!)

 

Prologo

 

Hajimemashite, atarashii sensei no Dabide desu, yoroshiku onegai shimasu.

はじめまして、新しい先生のダビデです、よろしくお願いします。

Piacere, sono il nuovo insegnante (Hahaha insegnante! Hahaha.. scusate) Davide, spero che il nostro rapporto sia reciprocamente proficuo.

Se avete seguito il corso di sensei Flavio non ci sarebbe bisogno della traduzione, ma durante questo corso questo sarà quasi sempre il modo in cui vedrete scritte le frasi:

romaji
giapponese (i kana più i pochi kanji che conosco)

traduzione

Per i romaji non abbiamo alcun problema, leggiamo le vocali in italiano e le consonanti in inglese.

Ad esempio chi lo leggiamo ci, ji lo leggiamo gi e gi lo leggiamo ghi. Credo comunque che chi è abituato a vedere anime o leggere manga già sappia come fare, mentre chi non lo è dovrà impegnarsi solo un poco di più all'inizio.

L'unica accortezza, rispetto al corso di Flavio, è che io uso i romaji esattamente come sarebbero scritti con i kana. Primo perché poi vi sarà più semplice passare dai romaji ai kana e secondo perché io scrivo così e non c'ho voglia di cambiare uffa!!!

Quindi particelle che Flavio scriveva come wa ed o (ricordate? Rispettivamente dopo soggetto ed oggetto in una frase) io le scriverò come ha ed wo, che sarà come vengono scritte in hiragana.

Questo casino è dovuto al fatto che queste particelle sono delle eccezioni che si leggono diversamente da come si scrivono. Ma solo e soltanto quando fungono da particella di soggetto ed oggetto.

Altro problemino di pronuncia sono la i e la u, come avete già visto col moto-sensei (che non è un insegnante in moto ma vuol dire precedente o ex insegnante. Es moto kanojo = ex ragazza), che la maggior parte delle volte si pronunciano e si sentono poco o per niente. Ma non preoccupatevi se non sapete quando pronunciarle o no, per non sbagliare pronunciatele sempre! Poi con la pratica e l'orecchio imparerete automaticamente dove ometterle (lo spero cacchio :p).

Anche per le vocali lunghe non useremo il metodo finora usato (che rompicoglioni che sono) ma anche qui useremo l'esatta traslitterazione dei kana. Per esempio la o lunga nel 99% dei casi sarà resa come ou e lo stesso vale per la e lunga resa come ei.

Comunque all'inizio farò notare senza ombra di errore tutti questi casi.

Per il giapponese si usano i kana (hiragana e katakana) ed i kanji.

No! dove correte? Non scappate! Non mordono mica! Beh un po' mordono ma bisogna affrontarli! (soprattutto i kanji che sono bastardi dentro e fuori)

Per quanto riguarda i kana leggete quelli che sapete e cominciate a familiarizzare con gli altri, aiutandovi con i romaji corrispondenti sopra; continuerete a studiarli come schiavi finchè non saranno automatici. Per i kanji la stessa cosa: leggete quelli che sapete e cominciate a familiarizzare con l'esistenza degli altri. Con i kanji sarò più gentile (dato che sono una schiappa e dovrò studiarli insieme a loro ma questo non glielo dico) e saranno pochi per volta.

Per la traduzione cercherò di stare sul letterale dove non suona troppo male, in modo che troviate facilmente la corrispondenza. Dove farò altrimenti ve lo dirò.

Come prologo è venuto già troppo lungo per i miei gusti, a breve cercherò di preparare la prima lezione (lezione 14 secondo il calendario FlaviAno) nel frattempo nella scorsa lezione il Furabione vi ha fornito le tabelle hiragana e katakana, oppure troverete qui sotto i link dove trovarne altre. Un mio consiglio: stampatevele e tenetevele nel portafogli, così quando sarete bloccati nel traffico o starete aspettando un treno che non arriverà mai li tirate fuori e ve li guardate. Prima ci entrano in testa e prima ce li leviamo dalle balle! Perchè è facile scrivere col pc in giapponese, ma non potremo dire di saperli finchè non sapremo scriverli con la penna!

 

Hiragana http://www.dartmouth.edu/~introjpn/text/hiragana/hiragana_chart.jpg

 

Katakana http://www.dartmouth.edu/~introjpn/text/katakana/katakana_chart.jpg

 

Rompete le righe! Siete congedati

 

ja, mata kondo

じゃ、また今度

quindi, alla prossima

 

ps. Per qualsiasi domanda didattica contattatemi via Line, il mio ID è itariajinoni, se invece vorrete provare a chiaccherare col giapponese che impareremo man mano, sempre su Line, aggiungete l'ID japanitaly.it
Per chi non ha Line c'è il gruppo facebook JAPANITALY, chiedete l'iscrizione!