il Giappone in Italia


J-books


Ecco qui una sezione dedicata ai libri che hanno come argomento il Giappone. Sono graditi suggerimenti:
 
Un geek in Giappone (Hector Garcia): libro molto interessante che parla un pò di tutti gli aspetti che riguardano il Giappone, dalla società al cibo, dai manga ai film, dal mondo degli otaku a quello delle geishe. Davvero ottimo per chi vuole capirci un pò di più su quel fantastico mondo che si trova molto distante da noi.
Ore Giapponesi (Fosco Maraini): Scritto dal padre di Dacia Maraini. Racconta della sua avventura durante la seconda guerra mondiale quando fu prigioniero in Giappone e della sua vita nel Paaese. Fantastico. 
Autostop con Buddha (Will Ferguson): Racconto divertentissimo dell'autore. Fa capire molte cose sul modo di pensare dei giapponesi e sulle loro assurdità. Davvero un libro ben scritto e coinvolgente. A me ha divertito moltissimo.
Giorni giapponesi (Angela Terzani Staude): Libro scritto dalla moglie del grande Tiziano, basato sul diario tenuto dalla stessa nei 4 anni vissuti col marito in Giappone. A dire il vero nessuno dei due ha mai amato quel Paese e Angela cerca anche a suo modo di spiegare il perchè questo amore non è mai nato, tra racconti di vita nel Sol Levante.
Memorie di una geisha (Arthur Colden): Splendido romanzo che ci porta all'interno del mondo delle geishe. La loro vita, la durezza degli studi, la competizione, l'amore. Mi ha davvero appassionato. E bravo l'Arthur....
Storia proibita di una geisha (Iwasaki Mineko, Brown Rande): Bellissimo. Autobiografico e davvero ben scritto e appassionante. Un altro libro che mi ha preso, ...e poi restituito migliore di prima.
Breve, ma utile, guida a Tokyo (Gianni Fantoni): Divertente guida per chi non è mai stato a Tokyo. Mi ha divertito. Unico difetto: parla di ramin, invece che di ramen. E che cavolo!! Non vi aspettate un capolavoro. Non lo è, e chi già conosce un pò il Giappone potrebbe trovarlo inutile.
Lo zen e la cerimonia del tè (Kazuko Okakura): Interessantissimo libricino che racconta della cerimonia del tè e della perfezione ricercata in essa attraverso l'applicazione dei dettami zen, di semplicità ed irregolarità in un ambiente armonico e rilassante.
Geisha (Liza Dalby): affascinante racconto del mondo delle geishe. Un altro capolavoro del settore. Per capire a fondo la vita delle artiste di un tempo.
Tokyo for you: una delle tante guide su Tokyo, con mille informazioni e consigli per chi viaggia. Non male.
Il paese più stupido del mondo (Claudio Giunta): Un bel racconto/saggio basato sull'esperienza di un giornalista volato in Giappone dall'Italia per lavoro. In due mesi cercherà di capire se questo paese "ci fa" oppure "ci è". Unica pecca: sconsigliato a chi non capisce termini come "passatismo" "misoneismo" e altre perle sintattico-lessicali usate dall'autore. 
Tokyo sisters (R. Choel, J. Rovero-Carrez): libro molto interessante sul mondo femminile giapponese raccontato da una donna francese che ha intervistato le varie categorie sociali femminili presenti in Giappone, dalla studentessa alla donna in carriera. Non male, per capire meglio il loro mondo.
Japan underground (G.Rossetti): Interessantissimo libro davvero ben fatto sul mondo erotico-pornografico del Sol Levante. Gran libro sul settore, che spazia dall'erotismo presente negli ukiyo-e a quello sui manga, in TV, nel cinema e via discorrendo, il tutto con una spiegazione storica e culturale davvero lodevole.
Japanese gardens (Gunter Nitschke): Bellissimo libro pieno di illustrazioni sui giardini giapponesi, con riferimenti storici, religiosi e consigli su luoghi da visitare. Tantissime fotografie.
Kyoto: Ottimo libro sulla storia di Kyoto, in italiano, ma quasi introvabile. Bellissime foto e raffigurazioni di dipinti.
Vado in Giappone - sulla via del bonsai (Marco Invernizzi): libro molto simpatico scritto da un ragazzo che ha trovato la sua strada studiando l'arte del bonsai presso uno dei migliori maestri giapponesi. Molte dritte su come cavarsela se si vive in Giappone e non si hanno molti soldi. Interessante. La cosa insopportabile è che riporta i termini in giapponese tutti sbagliati. Ma che cazzo, mah...
Lucertola (Banana Yoshimoto): Sei storie, sei racconti di vita. In un turbinio di emozioni e  sentimenti, la scrittrice Banana Yoshimoto è riuscita a descrivere il miracolo della vita e della "rinascita". I personaggi di questo libro sono indirettamente collegati fra di loro da una scia di dolore e sofferenza, in un Giappone che sembra sempre di più adeguarsi ai ritmi globali, pur mantendo integro il suo aspetto tradizionale. Nonostante la drammaticità che caratterizza per lo più quasi tutti i racconti, il tema centrale del libro è proprio l'amore; quel sentimento misterioso e affascinante che riesce a farci "sopravvivere", anche quando non riusciamo a vedere oltre le acque buie del fiume* della vita. *Il fiume che spesso e volentieri la stessa scrittrice utilizza come metafora di vita nei suoi libri. (a cura di Valentinia Panicali)
L’abito di piume (Banana Yoshimoto): una storia d’amore finita, un vecchio villaggio, il fiume, un ragazzo speciale, un piatto di ramen e ricordi sbiaditi del passato...Tutti questi elementi costituiscono la storia della giovane protagonista, Hotaru, che dopo una scottante delusione d’amore, decide di far ritorno al suo paese natio. Proprio qui, piano piano, scoprirà la magia della “rinascita”, facendo anche i conti con alcuni misteri che avvolgono il suo passato. (Valentina Panicali)
Un viaggio chiamato vita (Banana Yoshimoto): “ un viaggio, per quanto terribile possa essere, nel ricordo si trasforma in qualcosa di meraviglioso”. Con questa frase inizia il lungo racconto della scrittrice, che minuziosamente trascrive alcuni viaggi che lei stessa ha fatto. La parola “viaggio” può avere mille significati, quello che è certo è che ogni strada che percorriamo ci porta a (ri)scoprire la realtà, che è costituita da un turbinio di emozioni, sentimenti, persone, paesaggi, dolori e gioie. Dalle pagine di questo libro traspare un messaggio molto forte, ovvero quello di riconquistare il nostro tempo ( che al giorno d’oggi sembra venir meno), apprezzando ogni singola cosa che ci accade…Anche perché di tutti i viaggi che possiamo fare, quello più importante, è proprio quello della vita! (Valentina Panicali)
Kitchen (Banana Yoshimoto): “ Non c’è posto al mondo che io ami di più della cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta, purché sia una cucina […] io sto bene”. Il the delle tre di notte, cucinare per le persone a cui vuoi bene, associare il cibo ad un ricordo e innamorarsi davanti ad un piatto di katsudon. Tutti questi elementi vanno a costruire la cucina come unico luogo di sicurezza per la protagonista del libro, Mikage Sakurai, una ragazza che ha toccato con mano il dolore, senza però mai piegarsi ad esso. Dopo la perdita dell’amata nonna, Mikage inizia una convivenza con la “strana” famiglia del suo misterioso amico Yῡichi. Una serie di avvenimenti incideranno profondamente su di lei e su tutti gli altri protagonisti del romanzo, seguendo un filo rosso tra la vita e la morte, la realtà e il sogno. Sempre in questo libro la Yoshimoto ci delizia con un altro racconto, Moonlight Shadow. Questo inedito parla di una storia molto toccante, dove il tema centrale è ancora l’amore… Amore che sembra perso quando la vita ci strappa via con violenza la persona che amiamo, ma che può ritornare attraverso un incontro con una ragazza misteriosa e il ricordo di un tintinnio di un campanellino. (Valentina Panicali)
Presagio triste (Banana Yoshimoto): La giovane protagonista del romanzo, Yayoi, conduce una vita apparentemente perfetta: la sua famiglia sembra essere uscita dalla pubblicità del Mulino Bianco, vive in una casa da sogno con il giardino sempre ben curato e pieno di fiori… Ma basta solo un po’di pioggia a strappare via i petali delle certezze e insinuare il dubbio dentro Yayoi. I ricordi di una vita passata, l’ambiguo rapporto con il fratello Tetsuo, il potere di guardare nel passato; sono tutti elementi che porteranno la protagonista a cercare delle risposte che potrà trovare sola attraverso sua zia Yukino. (Valentina Panicali)
La nostra Mary Herriet suggeruisce anche altri titoli oltre quelli recensiti sotto:
Kojiki. Un racconto di antichi eventi - Ueda Akinari
Racconti della pioggia di primavera - Ueda Akinari 
Ored'ozio. Tsurezuregusa - Hoshi Kenko
La bella storia di Shidoken - Hiraga Gennai
Cronaca della luna sul monte e altri racconti - Nakajima Atsushi
La lanterna delle peonie - San'yutei Enchó

Il monaco del monte Koya - Izumi Kyoka
Al giardino delle peonie - Nagai Kafu
Lampi - Hayashi Fumiko
Il futon - Tayama katai

 


J-books

The Extraordinary Voyage of Kamome

The Extraordinary Voyage of Kamome
Una barca giapponese a seguito dello tsunami finì da Rikuzentakata sulle coste della California, a Crescent City. Da allora le due comunità sono legate in una sorta di gemellaggio. Questo libro ne racconta la storia, ma purtroppo è in vendita solo in Giappone, Taiwan, Australia e Singapore.

—————

Note del Guanciale

Note del Guanciale
Note del guanciale di Sei Shōnagon: << L’aurora a primavera: si rischiara il cielo sulle cime delle montagne, sempre più luminoso, e nuvole rosa si accavallano snelle e leggere>>. Così inizia il primo capitolo del “Makura no sōshi”, una raccolta di pensieri scritti dalla dama di corte...

—————

Tokyo blues/Norvegian wood (Haruki Murakami)

Tokyo blues/Norvegian wood (Haruki Murakami)
Il romanzo è un lungo flashback, narrato in prima persona dal protagonista Watanabe Tōru. Su un aereo atterrato ad Amburgo, al suono di Norwegian Wood dei Beatles, Watanabe ricorda con precisione un fatto avvenuto diciassette anni prima e che ha segnato la sua giovinezza: l'incontro...

—————

Guanciale d'erda (Soseki Natsume)

Guanciale d'erda (Soseki Natsume)
Un giovane artista, pittore e poeta, si avventura per un ameno sentiero di montagna di un piccolo villaggio giapponese.  Lungo il cammino, in un'atmosfera incantata, incontra viandanti solitari, contadini, paesani, nobili a cavallo e ogni specie d'umanità, finché, sorpreso della pioggia,...

—————

Il paese delle nevi (Kawabata Yasunari)

Il paese delle nevi (Kawabata Yasunari)
Il paese del titolo è il paradiso terrestre sulla costa occidentale della maggior isola del Giappone, dove sorgono  terme squisite, e delicati luoghi di villeggiatura. È questa la scena su cui si dipana la storia di Shimamura, ricco e raffinato esteta, e Komako, geisha delle terme....

—————

Il padiglione d'oro (Mishima Yukio)

Il padiglione d'oro (Mishima Yukio)
Nel 1950 avvenne il fatto che ispirò a Mishima questo "Padiglione d'oro", che è del 1958: un giovane accolito buddista, deforme e balbuziente, dà fuoco a uno dei maggiori monumenti dell'arte giapponese, il padiglione di un celebre santuario di Kyoto, il Kinkakuji, il quattrocentesco...

—————

La chiave (Junichiro Tanizaki)

La chiave (Junichiro Tanizaki)
La chiave di un cassetto, lasciata cadere apparentemente per caso da un marito ansioso di esplorare nuovi orizzonti sessuali insieme alla moglie dalla quale è irresistibilmente attratto, conduce la donna su una strada di lussuria e perdizione dalla quale non riuscirà più ad allontanarsi....

—————

Diario di Izumi Shikibu

Diario di Izumi Shikibu
Ultimo libro/diario è "Diario di Izumi Shikibu". Questo diario è un'opera formalmente anonima ma che potrebbe essere attribuita alla stessa Izumi Shikibu. È il racconto in terza persona di una di queste relazioni: un amore romantico inammissibile all’epoca, nascosto ma chiacchierato,...

—————

Le memorie della dama di Sarashina

Le memorie della dama di Sarashina
Un'altro diario è Sarashina Nikki (memorie della dama Sarashina) L'insoddisfazione per la vita in una provincia povera di stimoli, l'amore divorante per la lettura, la delusione della vita a corte, un matrimonio tardivo e poco romantico, la difficoltà ad accettare di diventare madre, la...

—————

Genji Monogatari

Genji Monogatari
Passiamo al Genji Monogatari (racconto di Genji). Genji, figlio dell'imperatore del Giappone, conosciuto anche come Genji lo splendente. La trama di questo libro si fonda sulla fortuna mondana, la caduta, la risalita al potere e infine la morte del principe. (Mary Harriet)

—————

Ise Monogatari

Ise Monogatari
Un'opera che è stata scritta in poesia e prosa è  Ise Monogatari (racconti di Ise). Questo libro è stato composto tra il IX e il X secolo, è il massimo rappresentante del genere uta monogatari. Narra le vicende di Ariwara no Narihira. (Mary Harriet)

—————

La monaca tutto fare, la donna serpente, il demone beone

La monaca tutto fare, la donna serpente, il demone beone
Questo libro raccoglie una serie di racconti che offrono uno spaccato di gesta eroiche, ideali romantici e sogni di arricchimento a testimonianza del grande dinamismo culturale e sociale di un paese in trasformazione, dove l'ordine che per secoli ha stabilito l'identità del dominante...

—————

Taketori Monogatari

Taketori Monogatari
Il Taketori monogatari (Racconto di un tagliabambù) narra le vicende di Kaguya, piccola creatura arrivata  dalla luna e trovata in una canna da banbù da un vecchio tagliatore. La piccola creatura fu portata a casa dell'anziano tagliabambù e la crebbe insieme alla moglie. La bambina cresceva a...

—————

Sumiyoshi Monogatari

Sumiyoshi Monogatari
Il Sumiyoshi Monogatari (racconto di Sumiyoshi) è un libro degno fi nota, insieme al racconto di Ochikubo (Ochikubo Monogatari) che è una storia simile. Questo libro narra la storia della figlia di un cancelliere che scappa da casa per la crudeltà della sua matrigna. Si innamora di un...

—————

Tosa Nikki

Tosa Nikki
È un’opera scritta nel 935 da Ki no Tsurayuki, poeta della ristretta  cerchia imperiale che un anno prima era stato nominato governatore della remota provincia di Tosa, e che aveva dovuto abbandonare la capitale. Durante il viaggio di ritorno a Kyoto compilerà questo diario,...

—————

Genji Monogatari

Genji Monogatari
Genji Monogatari di Murasaki Shikibu: Nonostante le sue mille e passa pagine, la storia del "principe splendente" è affascinante poiché ti trascina in un epoca lontana, dove a separare il mistero dalla realtà sembra esserci solo una linea sottile, quasi invisibile. Secondo figlio dell'Imperatore e...

—————

Il coperchio del mare

Il coperchio del mare
Il Coperchio del Mare di Banana Yoshimoto: "A volte la vita è davvero sorprendente". Sicuramente è quello che hanno pensato le protagoniste di questo libero: Mari che gestisce un piccolo chiosco di granite sulla spiaggia e Hajime che dopo un lutto importante, trova la forza di ricominciare. Queste...

—————

Underground

Underground
Underground di Haruki Murakami: Tokyo, 20 marzo del 1995, una mattina come tante dove le persone si spintonano sul treno con l'unico pensiero di riuscire a salire per non arrivare tardi a lavoro. La storia di ogni giorno per chi vive in questa metropoli; ma qualcosa spezza all'improvviso quella...

—————

La Paura in Giappone

La Paura in Giappone
La Paura in Giappone di Marta Berzieri: il Giappone, terra dai mille volti. Molti scrittori e artisti affermano che questo paese è formato da più strati che devono essere scoperti mano a mano, fino a giungere al suo cuore. La maggior parte delle persone ignora che dietro i grattacieli delle grandi...

—————

Memorie di una Geisha

Memorie di una Geisha
Memorie di una Geisha di  Arthur Golden: Se date per scontato che avendo visto il film (diretto da Rob Marshall) sia inutile leggere anche il libro, state commettendo un grosso sbaglio.  Come spesso succede, la storia raccontata dallo scrittore A. Golden perde aderenza con i fatti che...

—————

Le indagini di Kenzo Tanaka

Le indagini di Kenzo Tanaka
“Le Indagini di Kenzo Tanaka”di Marco Paracchini: Tokyo, la “perla d’oriente”, città che nell’immaginario di noi occidentali viene vista come il paese dei balocchi, dove tutto è così maledettamente kawaii che sembra non esistere più il confine tra la realtà e l’immaginazione. Ma non è oro tutto...

—————

Tokyo orizzontale

Tokyo orizzontale
TOKYO ORIZZONTALE di Laura Imai Messina: “ Ci sono luoghi in cui innamorarsi sembra un paradosso. Ma poi qualcosa accade e un incontro si fa sesso. Poi salvezza. Infine casa”. Esiste una Tokyo Verticale più metropolitana che mai, che ha come cuore Shinjuku, dove convergono quotidianamente milioni...

—————