il Giappone in Italia


Convertire la patente di guida in Giappone

03.08.2015 00:08

Convertire la propria patente di guida per renderla valida in Giappone è meno difficile di quel che sembra.

Basterà rimepire un modulo, facendone richiesta e chiedendo un appuntamento alla motorizzazione più vicina, nei centri chiamati 運転免許センター, ovvero UNTEN MENKYO center.

Occorre presentarsi con a propria patente in corso di validità, una traduzione ufficiale della stessa in giapponese, che è possibile richiedere presso gli uffici JAF (qui).

Il passaporto deve provare che si vive nel paese in cui si è ottenuta la patente di guida, se c'è qualche discrepanza occorrerà risolverela cosa e farsi modificare le indicazioni sul passaporto eventualmente, quindi l'iter si allunga.

Occorre assicurarsi che ci si è recati al centro competnte per la prefettura in cui si risiede in Giappone. A volte in realtà quella più vicin non è quella di competenza, quindi informarsi bene prima.

Occorre poi comprovare attraverso la patente o altra documentazione la comprovata attività di guida di lungo corso, comunque superiore ai 90 giorni.

Alcuni centri richiedono copia della JUMINHYO (住民票).

Il costo per l'ottenimento della patente di guida per il Giappone costa circa 5.000 yen.

Serve una persona che parli bene il giapponese, quindi in caso meglio portarsi dietro un amico.

Per gli italiani, così come per persone provenienti da altri paesi, non è previsto nessun esame di guida, ma solo un esame della vista.

Verranno poi scattate delle foto tessera e il discorso si chiude lì.

(fonte: Gaijinpot)

—————

Indietro